LABORATORIO DELLA FELICITA'

I valori dell'esistenza

 

I modi di comunicare degli uomini

Capricorno - Acquario - Pesci

 

Capricorno - Acquario - Pesci

Ariete-Gemelli

Cancro-Vergine

Bilancia-Sagittario

CAPRICORNO - Avari nel linguaggio verbale, come in altre cose nella vita, centellinano ogni parola e la soppesano prima di farla uscire dalla gola, quasi dovessero spendere del denaro inutile. Questo non vale per tutti, ma per i nativi a influenza saturniana. Per gli altri, gli uraniani il linguaggio è importante e ricco di espressioni verbali. E' con la parola che allacciano e tengono i loro rapporti esterni.

Non dobbiamo dimenticare che ci troviamo di fronte a una natura estremamente dotata di intelligenza razionale, ma priva di quel calore che dona agli uomini la possibilità di sentirsi socialmente e universalmente parte di un tutto. Le conflittualità inconsce si esprimono in un visibile linguaggio analogico corporeo, che nonostante l'estremo controllo che i nativi

 esercitano, riesce a esprimersi. Sanno restare apparentemente fermi e impassibili con il corpo, che non muove un muscolo, ma si grattano o si lisciano con le mani o tamburellano nervosamente, oppure emettono colpi di tosse e grattamenti di gola che non riescono assolutamente a frenare.

ACQUARIO - La semplicità e la chiarezza dei concetti intellettivi, la mancanza di scaltrezza e calcoli per tornaconto personale, fa si che ricorrano a una dialettica verbale che è certo fra le più sincere dello zodiaco. Eccezione fatta per il momento in cui devono provocare dispiacere all'interlocutore, allora subentra una censura pietosa, che li rende incapaci di esprimere l'integralità del loro pensiero.

Ma il loro corpo è un concerto di vibrazioni, di gesti, di movimenti e persino di tic irrefrenabili. Comunicare per loro è assolutamente importante; primari sono i valori dell'amicizia e dell'amore nella loro universalità.

Osservarli attentamente è come scoprire un ricchissimo monto interiore, che anziché suonare una debole musica, vibra come una grande orchestra all'opera che diffonde una musica universale, infatti il linguaggio analogico non ha confini. Inoltre i nativi non sono inibiti e hanno con il proprio corpo un ottimo rapporto, così lo usano in abbondanza e ne fanno partecipi gli altri, senza paure o costrizioni.

PESCI - Non siamo di fronte a grandi parlatori, anche se esistono ovviamente alcune eccezioni, normalmente si esprimono con un linguaggio modesto, privo di artifici maliziosi che a grandi linee, nella sostanza si mantiene sincero.

Secondo gli aspetti planetari però sappiamo anche che ci troviamo di fronte a una costellazione estremamente ricca di multiformi espressioni soggettive e difficilmente catalogabili, così non è facile sapere a quale tipo di Pesci siamo di fronte: sarà un'orata o un barracuda?

Dobbiamo perciò fare grande attenzione al loro linguaggio corporeo, che è molto ricco e variato, nelle sue forme espressive. I toccamenti sono fra i più comuni, come gli

avvicinamenti o gli allontanamenti dalle cose o dalle persone, ma anche i movimenti della testa e la mimica facciale non è scarsa. Il Pesci non può mentire a sé stesso, è troppo sentimentale ed emotivo, quindi non può permetterselo, nemmeno se si sforza di non tradire ciò che prova. Nel qual caso tace e chiude gli occhi, rifugiandosi nella fantasia, ma anche questo è eloquente.