LABORATORIO DELLA FELICITA'

 

I valori dell'esistenza

DESIDERARE E POSSEDERE

 

 

In funzione del fatto che ogni uomo per vivere ha bisogno di alimentarsi, questo vale sia per il corpo che per l'anima, per cui trae le sue stimolazioni alimentari da tutte le situazioni possibili, anche se non sono sempre in armonia con la logica comune delle cose. Infatti spesso siamo consapevoli di quali sono i nostri problemi e cosa li ha generati, per cui sappiamo qual'è la soluzione più giusta, ciononostante non riusciamo ad attuarla, come se un freno interiore ce lo impedisse.

Il principio generatore di questo strano meccanismo, risiede nel fatto che tutti tendono all'appagamento psichico, in forma istintuale, che non sempre corrisponde al vero bene e di conseguenza agiscono anche contro i propri interessi, purché sul momento ne venga una gratificazione emotiva, che equivale al nutrimento psichico.

 

Dal punto di vista della psiche inconscia gli ideali ed i valori non sono assoluti e non si rifanno alla logica sociale, ma corrispondono agli archetipi (codice genetico dell'inconscio e della memoria inconscia) a cui fa riferimento, motivo per cui in apparenza le azioni possono sembrare illogiche.

Al contempo la logica è un altro meccanismo a cui si sente il bisogno di fare riferimento e ne consegue che ciascuno esprime l'esigenza di giustificare le proprie azioni, attraverso il ragionamento, che non tenendo conto delle pulsioni individuali è falso.

 

Mediare la complessità delle proprie istanze è certamente una cosa assai difficile e per farlo bisognerebbe prima di tutto conoscerle, ma come ho già avuto modo di dire nel numero precedente, da questo punto di vista non siamo informati da nessuno, anzi siamo nel più assoluto analfabetismo e rischiamo perciò di non raggiungere mai l'equilibrio che stiamo cercando.

 

E' necessario sapere che quasi sempre le esigenze inconsce sono in contrasto con la razionalità, ma è proprio da questa contrapposizione che si genera la tensione che darà poi corpo alle emozioni che potranno così diventare il nutrimento della psiche. Bisogna però anche sapere che la psiche non discerne fra il bene e il male, fra emozioni positive o negative, questi sono soltanto valori sociali. Sul piano individuale ciò che conta è che producano stimoli energetici. Desiderare e possedere sono il fulcro di di questa contrapposizione energetica, e sono la fonte primaria di ogni stimolo, partendo dalla fame fisiologica, all'amore per un altro individuo.

 

Comunque vada e qualsiasi scelta si faccia, questo meccanismo può essere infertizzato (reso fertile) o può spegnersi, andando a generare emozioni negative, ma che sono sempre nutrimento psichico.

Così, spesso chi desidera senza mai arrivare ad ottenere l'oggetto dei propri desideri, finisce per "morire di fame" (letteralmente ed energeticamente parlando) e non potendo nutrire la propria anima, perde fiducia in sé stesso e si chiude pericolosamente nel suo mondo di isolamento e di rinuncia volontaria, generata dalla paura del rifiuto e finisce per alimentarsi del male che si è generato dentro di lui.

 

Chi invece possiede tutto e subito, finisce per "fare indigestione"; (sempre letteralmente ed energeticamente parlando) e di conseguenza si spegne in lui il piacere del possesso e non provando più appetitoso l'oggetto posseduto, va alla ricerca di nuovi stimoli che gli complicheranno l'esistenza, ma gli daranno nuovo alimento.

 

In ogni caso desiderio e possesso assolvono alla loro funzione.

 

Il problema grave insorge quando si abusa di una delle due istanze, così la psiche va letteralmente in tilt e non si è più capaci di dirigere le proprie scelte. Ma l'uomo vive una conflittualità che è il generatore della sua costruzione psichica e dell'evoluzione umana; e questo equilibrio non è facilmente raggiungibile, ne è auspicabile raggiungerlo prima di essere maturato; peggio sarebbe rinunciare a questo conflitto, che non produrrebbe felicità, ma l'assenza delle emozioni e la rinuncia di esperienze preziose, utili a crescere consapevoli e felici.

 

HOME PAGE

Ariete - Gemelli

Cancro - Vergine

Bilancia - Sagittario

Capricorno - Pesci